EFT – liberarsi dalle emozioni negative

L’EFT (Emotional Freedom Technique) è un metodo per riequilibrare il sistema energetico. Ha una infinita possibilità di applicazioni: serve a superare qualsiasi ansia e paura, a trasformare le credenze che condizionano inconsciamente la nostra vita, a eliminare blocchi psicologici e dipendenze, a migliorare le proprie performance nello sport o in qualsiasi attività, persino a ridurre i sintomi fisici delle malattie psicosomatiche (e quale malattia poi non lo è?).

Frutto della felice intuizione di Gary Craig, e derivato dal Thought Field Therapy del dottor Roger Callahan, l’EFT si basa sul sistema dei meridiani della medicina tradizionale cinese.

Si stimolano picchiettando alcuni agopunti (di solito le terminazioni dei meridiani principali) secondo una sequenza sperimentata, mentre si ripetono alcune frasi o affermazioni. Si parte da ciò che non funziona, dal “negativo”, proprio per neutralizzarlo.

Per esempio, se il problema è l’ansia in vista di un colloquio di lavoro si inizierà ripetendo tre volte “Anche se sono in ansia per questo colloquio di lavoro, io mi amo e mi accetto profondamente e completamente” per poi proseguire ripetendo “Sono in ansia per questo colloquio di lavoro”.

La contemporanea stimolazione manuale dei punti lungo i meridiani riuscirà a rilassarci, facendo sì che il nostro inconscio associ il colloqui di lavoro al rilassamento.

È come se la bomba venisse disinnescata: si è in grado di accettare noi stessi così come siamo, con i nostri limiti. A quel punto il problema verrà integrato dal sistema energetico, permettendoci di superare il limite stesso .

L’EFT è dunque un sistema per la crescita personale incredibilmente efficace e molto facile da apprendere, anche se per le prime sessioni o per problemi particolarmente radicati è consigliabile praticarlo sotto la guida di un coach.

Le Vie dell’Armonia è lieta di offrire questo servizio a Milano oppure online (via Skype o Hangout Google), grazie a Monica Amarillis Rossi, operatrice EFT.

Lascia un commento